Equo e garantito, il marchio per scegliere solidale

85 soci, tra importatori e cooperative che gestiscono botteghe del mondo, 253 punti vendita, quasi 30 mila persone (di cui circa 5 mila volontari) e oltre 83 milioni di euro di fatturato aggregato. È Equo Garantito – Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale – l’associazione di categoria delle organizzazioni di Commercio Equo e Solidale italiane, le organizzazioni non profit e Botteghe del Mondo che promuovono i prodotti e i principi di un’economia di giustizia.

Da oggi sui prodotti commercializzati dalle organizzazioni che aderiscono a questa filiera, in coerenza con i criteri dell’organizzazione mondiale del Commercio Equo e Solidale, WFTO  ci sarà un logo. Il comune denominatore, che riconosce e contraddistingue le organizzazioni aderiscono alla Carta dei criteri italiana  VETROFANIA14x14_WFTO

Equo Garantito  sarà il logo che renderà riconoscibile ed esplicito il fatto che l’organizzazione di fair trade che lo utilizza appartiene a un sistema di garanzia. Un sistema che mette al centro le realtà, le organizzazioni.
E l’Italia è l primo esempio internazionale di una piattaforma riconosciuta da WFTO, in coerenza con questo sistema di garanzia.

Come funziona? I prodotti che utilizzeranno questo logo appartengono al Registro Equo e Garantito che qualifica le Organizzazioni italiane di Commercio Equo e Solidale verificando gli standard e gli indicatori, che traducono in pratica i principi del commercio equo e solidale, in maniera oggettiva e trasparente.

Il sistema di controllo prevede un meccanismo a tre livelli: autovalutazione, verifica interna e verifica esterna delle organizzazioni equo solidali.

Con l’autovalutazione l’organizzazione italiana che vuole iscriversi al Registro AGICES compila un modulo dove dichiara di rispettare i requisiti della Carta e dei Regolamenti attuativi, fornendo tutti i documenti e le informazioni richieste a supporto.

La verifica interna è gestita da un apposito organo dell’Associazione che controlla la corretta compilazione del modulo e la congruenza con la documentazione. Ogni anno il Comitato procede a verifiche a campione “sul campo”, per monitorare la veridicità e la correttezza dei dati. In caso di violazioni, si procede con sanzioni progressive fino all’espulsione.

 

Gratitude yummi.club

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *