Non fatevi abbagliare

Scegliere il grado di protezione degli occhiali da sole è fondamentale per il benessere e per la salute dei nostri occhi. La montatura deve piacere, ovvio, ma quando ne avete individuata una, dopo avere calzato l’occhiale, guardate anche qual è il grado di protezione per i vostri occhi. Lo trovate sull’etichetta (è obbligatorio che sia indicato), che accompagna l’occhiale. Anche se nella maggior parte dei casi si trova nella parte interna delle stanghette. Se acquistate sulle bancarelle accertatevi comunque sempre che l’occhiale abbia il marchio CE. È una certificazione che dovrebbe garantire la conformità alle norme di sicurezza, anche questa si trova sulla stanghetta o sulla confezione ed è obbligatorio, insieme al nome del produttore.

Quanto mi proteggi? 

È il criterio di scelta più importante, perché dal grado di protezione dipende la salute dei nostri occhi. Uno standard europeo classifica gli occhiali da sole da 0 a 4. Diciamo che per gli utilizzi più comuni, come guidare, stare al mare o in montagna, purché non ad alta quota, vanno bene gli occhiali di classe 3.

Classe 0: lenti molto chiare, trasmettono l’80-100% della luce. Per cielo coperto

Classe 1: lenti chiare, trasmettono il 43-80% della luce. Per sole coperto

Classe 2: lenti medie, trasmettono il 18-43% della luce. Per sole e luce media

Classe 3: lenti scure, trasmettono l’8-18% della luce. Per sole pieno e luce intensa, mare o montagna

Classe 4: lenti molto scure, trasmettono il 3-8% della luce. Per sole molto intenso. Ai tropici o in alta montagna, non sono adatti per guidare

Gratitude yummi.club

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *