Cashback pronti via!

Scalda i motori il cashback che sarà a regime dal 1 gennaio 2021. Di cosa di si tratta? È una restituzione in percentuale di denaro speso per gli acquisti, a condizione che non si usi il contante. I consumatori che aderiscono avranno un rimborso semestrale del 10% di quanto hanno speso per acquisti di beni con carta di debito, o di credito, con l’esclusione degli acquisti online. Il che significa che bisogna andare in negozio. Per limare il meccanismo, per la verità non semplicissimo, e per dare impulso alle vendite di Natale, l’8 dicembre parte il cashback natalizio, versione ridotta di quello che vedremo dal prossimo anno.

Cos’è il Cashback di Natale?

La durata di questo rimborso natalizio con una modalità diversa da quello a regime dal 1 gennaio, prevede almeno 10 operazioni cashless cui sarà riconosciuto il 10% di rimborso, su un massimale di spesa complessivo di 1.500 euro, il rimborso sarà quindi al massimo di 150 euro e verrà accreditato a febbraio 2021 sull’Iban indicato dal consumatore al momento dell’adesione all’iniziativa. I rimborsi – anche quelli che partiranno a gennaio, saranno esentasse.

È diverso dal cashback a gennaio?

Il meccanismo è lo stesso ma con limiti diversi. Dal 1 gennaio 2021 al consumatore verrà riconosciuto un rimborso semestrale pari al 10% di quanto speso, anche in questo caso fino a un massimo di 1500 euro a semestre e purché i pagamenti con denaro elettronico siano almeno 50 sempre nel semestre: di fatto quindi di un rimborso massimo di 300 euro in un anno. Ogni pagamento, ai fini del rimborso, sarà considerato solo fino ad un massimo di 150 euro per favorire non l’importo speso, ma per incentivare il maggior numero di operazioni con denaro elettronico.

Cos’è il Super cashback?

È un rimborso aggiuntivo che verrà riconosciuto ogni semestre per 1.500 euro ai primi 100.000 registrati, che abbiano effettuato il maggior numero di operazioni con denaro elettronico oltre le 50 operazioni di pagamento nel corso del semestre.

Come mi restituiranno il 10%?

Per il rimborso saranno considerati i semestri dal:

  • 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
  • 1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021;
  • 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.

Il pagamento del cashback e del supercashback avviene entro 60 giorni dalla fine del semestre considerato ai fini del conteggio delle operazioni, quindi entro il 29 agosto, per il primo semestre e via via a seguire. Come abbiamo detto, il cashback di Natale, invece, sarà accreditato sul conto corrente o la carta di credito indicata dal consumatore entro il 21 febbraio 2021.

Tutti possono aderire al cashback?

Sì, potranno beneficiarne tutti i maggiorenni residenti in Italia per qualunque tipo di acquisto   con l’eccezione di quelli effettuati nell’ambito dell’attività professionali o imprenditoriali. Il pagamento deve essere effettuato in modalità elettronica, sono quindi ammesse sia le carte di pagamento sia le App, incluse le carte utilizzabili solo all’interno di una specifica catena, per esempio Gift Card, Social Card o Carta Acquisti, a condizione che siano emessi da soggetti convenzionati con pagoPA.

Come ci si registra?

Per partecipare all’iniziativa bisogna innanzitutto scaricare la App IO.it, l’app di PagoPa, poi attraverso la propria  Spid o con la carta d’identità elettronica. Eventuali ulteriori sistemi di registrazione saranno in seguito messi a disposizione da banche e istituti di pagamento convenzionati con PagoPA.

Durante la registrazione, l’utente dovrà indicare oltre al proprio codice fiscale anche gli strumenti di pagamento elettronici che utilizza, e  l’Iban su cui verrà poi accreditato il cashback. Per il primo cashback, a dicembre sarà possibile inserire sulla App IO.it solo carte di credito, di debito, Pagobancomat. Da gennaio, anche Bancomat Pay e Apple Pay, Google Pay e tutte le tipologie di carte e App che aderiranno all’iniziativa.

E se il rimborso non arriva?

È prevista la possibilità di reclamare per rimborsi sbagliati o non concessi, compilando il modulo che sarà online nei prossimi giorni sul sito www.consap.it. Il reclamo dovrà essere presentato entro 120 giorni dal giorno previsto per il rimborso e Consap darà risposta entro 60 giorni dal suo ricevimento. 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *