Covid-19: la crisi dello sport

L’Italia riparte a macchia di leopardo. Dalle imprese che hanno deciso di prolungare lo smart working, alle aziende turistiche che si interrogano sul futuro di questa estate ormai arrivata. Tra i settori dove la ripartenza resta un punto di domanda c’è lo sport, quello per tutti e quello che forma nelle retrovie i giovani atleti. Nessun sostegno economico nelle misure del Governo – è la denuncia delle società sportive –  costi per mettere gli utenti in sicurezza che ricadono sulle società. Lavoratori senza contratto e ora senza stipendio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *